Per il rilancio del piano Transizione 4.0, ex Industria 4.0, il MISE sta lavorando ad un programma pluriennale da 30 miliardi di euro, che potrà contare sulle risorse del Recovery fund. L'annuncio arriva dal ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ma non è ancora chiaro quanti fondi ci saranno nella Manovra 2021 per gli investimenti 4.0.

Intervenendo agli Energy Talk organizzati dal Corriere della Sera e Rcs Academy, Patuanelli ha spiegato che il nuovo piano del MISE per la Transizione 4.0, ora al vaglio del Ministero dell'Economia e delle finanze, metterà a disposizione delle imprese italiane circa 30 miliardi di euro - anche grazie al Recovery fund - su un arco pluriennale.

Piano Transizione 4.0: le novità in arrivo

Le risorse saranno utilizzate per dare continuità agli incentivi previsti dal pacchetto 4.0 - credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentalicredito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design e credito d'imposta formazione 4.0 - con una serie di novità.

Il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, infatti, dovrebbe prevedere uno spettro più ampio dei beni oggetto di agevolazione, con incentivi su tre anni. Secondo le prime indiscrezioni, il periodo di compensazione del credito d'imposta dovrebbe ridursi da 5 a 3 anni e a un anno per aziende con ricavi fino a 5 milioni.

Nel 2021 potrebbero anche alzarsi le soglie dell'incentivo sia per i beni materiali che immateriali, mentre per gli altri beni strumentali potrebbe essere riconosciuto un credito d'imposta del 6% alle imprese con ricavi fino a 5 milioni.

Manovra 2021: come verrà rafforzato il piano Transizione 4.0?

Intanto il Governo è al lavoro sulla Manovra 2021, ma in questa fase è poco chiaro se e in che misura la nuova legge di Bilancio rifinanzierà il piano Transizione 4.0.

Nei giorni scorsi il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha sottolineato che la Manovra andrà a rafforzare il pacchetto 4.0. Nel documento programmatico di bilancio 2021 si dice che il piano Transizione verrà esteso al 2021, ma non si fa chiarezza sui fondi che il Governo intende destinare all'Industria 4.0 per il prossimo anno.