La Commissione europea lancia Open Your Mind, una nuova iniziativa per attirare i giovani verso il settore tessile, dell'abbigliamento, della concia e della calzatura (TCLF). 

Il comparto TCLF è un settore che nel contesto europeo conta oltre 225mila aziende e impiega circa 2 milioni di lavoratori, per un valore complessivo di circa 200 miliardi di euro l’anno.

Con il progetto europeo Open Your Mind si vuole combattere una duplice sfida: quella contro la disoccupazione giovanile, offrendo loro la possibilità di competere e trovare la propria strada in questo campo, e quella relativa alla scarsità di manodopera qualificata, nonché di ricambio generazionale nel manifatturiero.

Le potenzialità del settore, infatti, sono in continua crescita, grazie alla sua capacità di sintesi tra tradizione e innovazione. L’esperienza della manifattura classica si mescola alla robotica, alla digitalizzazione e all’automatizzazione dei processi produttivi, creando nuove opportunità di lavoro.

Al ricamatore, si aggiungono figure come il designer di accessori in pelle, i produttori di scarpe con tecniche 3D e gli esperti nella tecnologia applicata al tessile, come anche il professionista di digital marketing o il fashion communication manager.

Chi può partecipare

Lanciato dall’Agenzia Europea per le piccole e medie imprese (EASME), e dal Dg per il mercato interno, l’industria, l’impresa e le PMI della Commissione UE, l’iniziativa coinvolge 10 paesi europei: Italia, Romania, Portogallo, Spagna, Germania, Polonia, Belgio, Inghilterra, Francia e Bulgaria.

La call è rivolta ai giovani dai 14 ai 18 anni e dai 19 ai 29 anni, quindi studenti frequentanti scuole superiori o università, interessati a presentare un proprio progetto nel campo TCLF. I candidati potranno partecipare sia da soli che in gruppo, fino ad un massimo di quattro persone.

Il concorso intende migliorare le capacità creative dei giovani, rafforzando il loro interesse per una crescita professionale nello stesso settore di lavoro.

Fasi del concorso e premi in palio

Nella prima fase una giuria di 12 commissari selezionerà 8 idee sulla base di alcuni criteri fondamentali, come l’attinenza del progetto al settore TCLF, l'innovazione, la qualità e la sostenibilità dei prodotti concorrenti.

Ogni progetto proposto alla giuria verrà presentato dal candidato prima tramite una procedura online e successivamente di persona, solo nel caso in cui la proposta venga selezionata per la fase finale.

Superata questa prima tranche, la giuria decreterà - per ognuna delle due fasce d'età - un vincitore, che riceverà un certificato di merito e la possibilità di fare un viaggio a Bruxelles, in occasione della cerimonia di premiazione presso la sede della Commissione europea; a tutti i vincitori verrà assegnato anche un tablet.

Le domande di partecipazione al bando dovranno essere inviate entro il 16 gennaio 2020.