Il Ministero dello sviluppo economico stanzia 27 milioni di euro per lo sviluppo e la produzione di veicoli a motore ibrido ed elettrico negli stabilimenti di Melfi, Orbassano e Torino-Mirafiori.

A stabilirlo è il decreto che autorizza la sottoscrizione di un accordo di Sviluppo tra il MiSE e le Regioni Basilicata e Piemonte, Invitalia e le società FCA Melfi, FCA Italy e Centro Ricerche Fiat (CRF), firmato dal ministro Stefano Patuanelli.

Lo scopo dell’accordo è quello di implementare il sistema produttivo dei territori interessati attraverso un programma di investimenti in ricerca e sviluppo.

L’impegno economico ammonta a 136,6 milioni di euro, rivolti a progetti da realizzare negli stabilimenti di Melfi (PZ), Orbassano (TO) e Torino (il Mirafiori Technical Center) entro il 2022. 

Dalla cifra complessiva, il MiSE mette a disposizione circa 27 milioni di euro di agevolazioni per l’acquisto di macchinari ed impianti coerenti al Piano Impresa 4.0.

Quali progetti verranno finanziati?

Gli investimenti, autorizzati da parte di FCA e CRF, serviranno a supportare alcuni progetti innovativi. Nello specifico:

  • 98,7 milioni di euro per l’ampliamento della capacità produttiva dello stabilimento di Melfi, attraverso la messa in produzione di un nuovo veicolo: la Jeep Compass nella versione ibrida (motore termico-elettrico PHEV- Plug-in Hybrid Electric Vehicle). La produzione di questo modello nella versione ibrida consentirà di incrementare i modelli elettrici prodotti a Melfi in un’ottica di efficientamento produttivo e di economie di scala;
  • 37,9 milioni di euro per il progetto di ricerca e sviluppo denominato “RICARICA - Soluzioni sostenibili ad elevata modulaRItà e Configurabilità per veicoli mass mARket a propulsione puro elettrICA”, che si pone come obiettivo lo sviluppo di motori per veicoli a propulsione elettrica pura, consentendo di coniugare l’attenzione agli obiettivi di impatto ambientale (riduzione delle emissioni CO2 e consumi energetici) con la necessità di offrire al mercato prodotti a prezzi accessibili con prestazioni ottimizzate, in termini di affidabilità e sicurezza. Il progetto verrà realizzato negli stabilimenti di FCA Italy e CRF di Melfi (PZ), Orbassano (TO) e Torino (il Mirafiori Technical Center).

L’accordo, inoltre, avrà un importante impatto occupazionale che permetterà, da un lato, il graduale reintegro del personale temporaneamente in esubero, cioè più di 3mila lavoratori, per il quale si fa oggi ricorso al contratto di solidarietà, dall’altro l’incremento di cento unità del numero di addetti occupati presso lo stabilimento di Melfi.