“Revolving Credit Facility” è un’apertura di credito in conto corrente predefinita di medio periodo destinata al sostegno di eventuali e transitorie esigenze di cassa connesse per lo più a sostenere momentanee deficienze di liquidità finanziarie. E’ destinata a strutture farmaceutiche di buon standing. L’importo minimo della facilitazione creditizia è di euro 600.000 con la durata che va da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 36 mesi. Il tasso di interesse praticato è a carattere variabile composto definito da uno spread e da un parametro di indicizzazione ancorato all’euribor 6 mesi su base 365.
 
CHI PUO’ ACCEDERVI:
Farmacie convenzionate conformi, dal punto di vista sanitario, contabile e attente alla corretta applicazione della Convenzione Farmaceutica Nazionale (DPR 371/98)
Altresì sottoposte all’accettazione mensile delle ricette SSN, alla verifica dei relativi documenti contabili alla liquidazione della spesa convenzionata.
 
SONO ESCLUSE:
le farmacie aventi un budget di accreditamento dell’Amministrazione sanitaria su base annuale inferiore a 600.000 euro.
Le farmacie che al momento della richiesta di ammissibilità presentassero “gravi e pregiudizievoli” inadempienze nei confronti dell’Erario.
 
La cessione del credito avviene per atto notarile. E’ anticipato, all’emissione di ogni fattura relativa al budget, il 93% dell’imponibile stessa; la residua parte, dedotte le relative spese, è versata all’effettivo pagamento del dovuto da parte dell’Amministrazione Sanitaria.