Spese folli e ingiustificate. Il vescovo della Bassa Austria Alois Schwarz è finito nel vortice delle polemiche dopo una serie di spese folli fatte a suo carico. Tra queste, la costruzione di una piscina con sauna annessa, costata oltre un milione. Ma quello che ha scovolto di più è stata larelazione con  Andrea Erzinger, la sua amante, da lui nominata direttrice di un centro di formazione con un compenso annuo di 91mila euro.

L'uomo, su cui da tempo gravavano molti sospetti, si era invaghito della donna arrivando a cedere a ogni sua richiesta. Dopo la singolare gestione dei beni ecclesiastici è stata aperta un'inchiesta dove il vescovo è stato ritenuto colpevole di diversi illeciti. Non viene mai fatto esplicito riferimento all'amante negli atti, ma si parla di violazione del celibato e a un insolito potere delegato alla donna in questione.