Arriva l'annunciata proroga per la fatturazione elettronica per i benzinai ma con un provvedimento a sé perché il decreto dignità, che doveva contenerla, slitta. Anche se il testo "è pronto", come ha ripetuto più volte Luigi Di Maio, l'ostacolo resta quello di ottenere la 'bollinatura' delle coperture, in particolare per il pacchetto fiscale. Ma, ha assicurato il vicepremier, il testo vedrà la luce entro pochi giorni, "la settimana prossima, al massimo lunedì o martedì".

Stesso nodo, quello delle risorse, sollevato dalle opposizioni per il reddito di cittadinanza, misura simbolo del M5S sulla quale il ministro del Lavoro resta in pressing, annunciando l'avvio di una cabina di regia a Palazzo Chigi. Al tavolo, che inizierà a riunirsi a breve, dovrebbero vedersi i tecnici del ministero guidato da Di Maio e quelli dell'Economia, per porre le basi di una misura che avrà bisogno comunque di tempo per essere messa a punto e che potrebbe arrivare direttamente in autunno con la legge di Bilancio. Si tratta, ha intanto frenato il ministro Giovanni Tria, "provvedimenti di un programma di legislatura". Dove trovare le risorse resta l'ostacolo principale visto che non è così scontato che si possa pescare anche dal Fondo Sociale europeo ("è impossibile usare i fondi Ue" ha detto il presidente dell'europarlamento Antonio Tajani). Questo serbatoio (si parla di 3,4 miliardi cofinanziati e ancora inutilizzati) potrebbe essere sfruttato non tanto per la misura vera e propria, non assistenziale e che non lascerà chi percepisce il sussidio "sul divano" come ha insistito a precisare Di Maio, ma per riformare e rafforzare i centri per l'impiego. Le risorse necessarie per questo primo step sono state individuate dallo stesso Movimento in 2 miliardi, mentre altri 15 ne servirebbero, a regime, per il reddito di cittadinanza. Difficile trovare "un punto di Pil", dice l'ex commissario alla spending review Carlo Cottarelli, ricordando che così come concepito sarebbe comunque il sussidio "più generoso d'Europa".

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA