RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Capo politico M5S: 'Governo politico o voto'. Salvini: 'Ma stessa squadra'

Altra giornata interlocutoria per la formazione del nuovo Governo. Salvini si e' detto disponibile a una soluzione d'emergenza per poi andare al voto, mentre rimane sulle sue posizioni sul governo politico: solo con il programma e la squadra che abbiamo presentato, magari con l'aggiunta di Giorgia Meloni. Il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli e' andato due volte al Colle per colloqui informali col Presidente Mattarella, al termine dei quali hanno deciso di non forzare i tempi. Di Maio, anche lui nel pomeriggio al Quirinale, rilancia l'ipotesi di un governo politico, trovando a Savona un dicastero diverso da quello dell'economia.

Il presidente del Consiglio incaricato Carlo Cottarelli non tornerà già questa sera al Quirinale per sciogliere la riserva. Al Colle, si è appreso, Mattarella e Cottarelli hanno deciso insieme di non forzare i tempi per un eventuale governo politico.

"Troviamo una persona della stessa caratura dell'eccellente professor Savona" per il Tesoro con "lui che resta nella squadra di governo in un'altra posizione", ha detto il capo politico M5S Luigi Di Maio in diretta su facebook. "E' sbagliato dire che volevamo uscire dall'euro. M5s e Lega non hanno mai ideato l'ipotesi di un'uscita dall'euro".

"Secondo me se questa XVIII legislatura deve lasciare un ricordo agli italiani deve essere con un governo politico", ha detto ancora Di Maio in un video su facebook ribadendo il "no" del M5S all'esecutivo Cottarelli, "che non avrà i numeri in Parlamento". La buona riuscita della proposta di un nome alternativo al Mef a Paolo Savona, con l'economista sardo comunque nella squadra di governo, "non dipende da noi, il M5S ci sta, dipende dall'altra forza politica che fa parte del contratto. Se ci sta chiederemo di richiamare Conte al Quirinale per l'incarico, è una grande occasione". 

Da Sestri Levante, il segretario della Lega, Matteo Salvini ha detto di essere "estremamente paziente però la mia pazienza è quasi finita e penso anche la vostra. Nel frattempo le rate del mutuo non hanno pazienza". "Se mi bloccano adesso - ha detto Salvini - girerò tutta Italia per chiedere fino all'ultimo voto e avere la maggioranza per fare da solo quello che in questo momento non ci fanno fare. Sono le ultime ore. Vediamo cosa ci aspetta".

"Governo politico o voto", è stata la posizione ufficiale dei 5 stelle, espressa da Luigi Di Maio, circa la possibilità di non votare contro un esecutivo tecnico guidato da Carlo Cottarelli. "Come Lega le abbiamo provate tutte per dare un Governo a questo Paese - aveva detto il segretario della Lega Matteo Salvini -. Con il centrodestra non andava bene, con i Cinque Stelle non andava bene. Noi ci siamo. Basta che non perdano più tempo e non prendano più in giro le persone. O si beccano il programma e la squadra che abbiamo presentato oppure facciano altro e ci facciano votare". 

"Tutti sanno come la penso dal 4 marzo - ha detto ancora Salvini -. Abbiamo coerenza e lealtà. Se si vuole c'è un contratto di governo con una squadra pronta. Eravamo pronti a partire la settimana scorsa e non ce lo hanno permesso. Basta che nessuno metta veti al programma o alla squadra". I giochi sono ancora aperti, dunque? "Sì ma gli italiani si stanno stufando. Si tratta di un momento estremamente delicato. Noi attendiamo", aggiunge.