Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, ha pubblicato per l’anno 2016 un bando di concorso, al fine di agevolare giovani e donne che intendono avviare un impresa, prevedendo finanziamenti a tasso zero.

Vediamo, quindi, quali sono i requisiti e le info utili per potersi candidare all’iniziativa.

Finanziamenti giovani e donne 2016: l’iniziativa

Con la Circolare MISE 9 ottobre 2015, infatti, l’Agenzia ha aperto il bando “Nuove imprese a tasso zero” per il 2016.
L’iniziativa prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro finalizzati a finanziare i progetti imprenditoriali in diversi settori come artigianato, commercio, agricoltura, turismo, di giovani e donne, con un tetto di spesa di 1,5 milioni di euro.

L’agevolazione, secondo quanto disposto dai massimali del regolamento europeo (Regolamento de minimis n. 1407/2013), può avere un importo massimo complessivo di euro 200.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari per impresa unica ed inoltre è stabilito che il finanziamento deve essere restituito, per usufruire dell’incentivo a tasso zero, entro 8 anni.

I settori per i quali è possibile presentare progetti sono diversi:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo;
  • turistico-culturale (attività per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, e per il miglioramento dei servizi di ricettività e accoglienza);
  • innovazione sociale (produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o soddisfano nuovi bisogni sociali).

Finanziamenti giovani e donne 2016: requisiti

Per potersi candidare all’iniziativa i soggetti devono avere un’età compresa tra i18 ed i 35 anni oppure essere donne maggiorenni senza alcun limite di età.

Inoltre, il progetto può essere presentato solo qualora l’attività imprenditoriale sia costituita sotto forma societaria. E’ ammessa anche l’adesione di persone fisiche purché costituiscano entro 45 giorni dall’ammissione la società.

Finanziamenti giovani e donne 2016: come partecipare

Per partecipare all’iniziativa è necessario presentare la domanda insieme alla documentazione richiesta attraverso l’apposita procedura online predisposta sul sito di Invitalia, previa registrazione (è necessario essere in possesso di indirizzo Pec o firma elettronica).

I progetti verranno esaminati in base all’ordine cronologico di presentazione e successivamente si provvederà ad una valutazione nel merito seguita da colloquicon esperti di Invitalia.
Alla fine della procedura di valutazione verranno comunicati, tramite Pec, entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, gli esiti.

Per maggiori informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.